Skip to Content

Il 31 maggio di ogni anno, l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) celebra il World No Tobacco Day, una giornata di riflessione globale sui rischi associati al fumo. L’edizione 2019 in particolare è dedicata al tema “Tabacco e la salute dei polmoni”. Oltre a sostenere delle politiche efficaci per ridurre il consumo, quest’anno l’OMS si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sugli effetti nocivi derivati dall’uso del tabacco e dall’esposizione al fumo passivo.
    Il fumo rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie cronico-degenerative, prevalentemente a carico dell’apparato respiratorio e cardiovascolare ed è il maggiore fattore di rischio evitabile di morte precoce.
    Per favorire l’adozione di uno stile di vita libero dal fumo è importante tener conto delle implicazioni sociali, culturali, ambientali del problema “fumo” e questo richiede la collaborazione di soggetti diversi nel mondo socio-sanitario e scolastico.

In tale ottica l’AV 2 da tempo punta su azioni di rendere facili le scelte salutari, intervenendo negli istituti Scolastici con programmi di promozione della salute di provata efficacia e sul territorio, rinforzando l’azione dei Medici di Medicina Generale, dei Medici Competenti e dei Pediatri di Libera Scelta con la tecnica del Colloquio Motivazionale ed aiutando i fumatori a smettere di fumare con i Corsi “Smoke Free”, a cui si possono iscrivere tutti telefonando al n.071/8705591.

    Nel dettaglio, attraverso la Rete delle “Scuole Promotrici di Salute”, vengono proposti alle scuole di ogni ordine e grado dei programmi che prevedono una formazione ad hoc per i docenti per l’attivazione degli interventi nelle classi. Ciò perché numerosi studi hanno dimostrato che azioni precoci di promozione della salute consentono l’instaurarsi di abitudini salutari che permangono nel tempo.

Per citare alcuni esempi:  
- “GUADAGNARE SALUTE CON LE LIFE SKILLS” e “SANI STILI DI VITA CON LE LIFE SKILLS”, indicati per i bambini della Scuola dell’Infanzia, della Primaria e della Sec. di 1°, i programmi, incentrati sull’educazione alle abilità per la vita, permettono di sviluppare e potenziare le cosiddette  life skills anche con attività tematiche sul fumo di tabacco, differenziate a seconda delle età degli alunni.
- “UNPLUGGED - Programma scolastico per la prevenzione dell’uso di tabacco, alcol e droghe nei preadolescenti”, indicato per ragazzi del II° e III° anno delle Scuole Sec. di 1°che ha come obiettivi principali: ritardare e prevenire la sperimentazione delle sostanze psicotrope legali e illegali; potenziare le abilità interpersonali/intrapersonali; migliorare il clima scolastico, il rapporto con i docenti e le relazioni con i compagni.

    Per aiutare i genitori di bambini con patologie respiratorie a smettere di fumare, per favorire negli adolescenti e negli adulti la scelta di non fumare è molto importante il ruolo dei MMG, dei Medici del Lavoro e dei PLS. L’ AV 2 in tal senso organizza da tempo appositi Corsi di Formazione per incrementare nei sanitari le competenze nella gestione di interventi motivazionali brevi con i propri pazienti.

    I Corsi “Smoke Free” si rivolgono a tabagisti intenzionati a smettere di fumare. Per ogni Corso sono previsti al massimo 15-20 partecipanti che prendono parte a 9 sedute di gruppo a cadenza settimanale, a cui seguono 3 incontri a distanza di tempo (follow-up a 3, 6 e 12 mesi dall’inizio del Corso).

    Per un miglior inquadramento diagnostico, il Corso prevede un colloquio di valutazione della motivazione al cambiamento, la raccolta di informazioni clinico-anamnestiche in collaborazione con l’U.O. Pneumologia dell’Ospedale “C. Urbani” di Jesi (visita pneumologica e prove di funzionalità respiratoria) e la somministrazione di test psicologici.

    Alla terapia psicologica di gruppo viene affiancato un trattamento farmacologico facoltativo basato sull’utilizzo di una nuova molecola, la citisina (tratta dal maggiociondolo, pianta imparentata col tabacco) di elevata efficacia e buona tollerabilità. Si utilizzano, inoltre, sostituti nicotinici,  fitoterapici (tisane ed altri preparati) e tecniche di rilassamento ed anti-ansia (Mindfulness e Cinque tibetani).    

A cura di S. Berti, E. Bernacchia, M. Lombardi e I. Rabboni - U.O. Promozione della Salute UOC Screening Dipartimento di Prevenzione AV2 ASUR Marche

IL FUMO DI SIGARETTA NELL' AV2 - SCHEDA TEMATICA (a cura dell’UOS Epidemiologia AV 2)

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accept acconsenti all’uso dei cookie.
Mission